9 novembre 2016

I rösti


Cucina Internazionale:         Svizzera







I rösti sono a prima vista un piatto senza pretese, ben radicato nelle abitudini culinarie e non particolarmente raffinato.
Eppure nascondono un lato spesso ignorato della Svizzera: un prodotto pieno di creatività e d’innovazione. 

I rösti sono una specie di tortino di patate nato nella Svizzera tedesca e diventato poi un piatto simbolo dell’intera Confederazione, nonostante rimangano differenze nella ricettazione: all'ovest si grattugiano le patate crude, mentre all'est si utilizzano le patate lessate. La Svizzera rappresenta ancora oggi la patria della grattugia per rösti che, inventata verso la fine del XIX secolo, ha permesso di innalzare il banale tortino di patate contadino al rango di ingegno elvetico.

Ingredienti: x 4 persone 
1.2
chili di Patate, grandi, resistenti alla cottura
3
cucchiai da tè di Burro
2
cucchiai da tè di Sale
5
pizzichi di Pepe nero

Procedimento:

  • Il giorno prima cuocere a vapore le patate con la buccia per circa 40 minuti e toglierle dal fuoco quando sono ancora sode. Pelarle a caldo e poi conservarle al fresco per il giorno dopo.
  • Grattugiare le patate con la grattugia apposita cercando di ottenere delle strisce lunghe. Riscaldare il burro in un grande tegame antiaderente.
  • Aggiungere le patate, sale, pepe e mescolare delicatamente. Schiacciare delicatamente sui bordi con un mestolo in legno per dare una bella forma arrotondata al tortino.
  • Fare dorare da un lato per circa 10 minuti. Girare il tortino e terminare la cottura per altri 10 minuti. Girare il tortino e terminare la cottura per altri 10 minuti sull’altro lato.
  • Aggiungere a piacere cipolle e dadini di pancetta o erbe aromatiche fredde e mescolare alle patate grattugiate fredde.