9 novembre 2016

Fondue


Cucina Internazionale:         Svizzera







Questa è solo una delle numerose varianti della ricetta tradizionale, ed è composta da quantità uguali
di Gruyère AOP e Vacherin Fribourgeois AOP (fondue moitié-moitié), due formaggi friburghesi. 

La fondue è preparata in un recipiente speciale, il caquelon, che viene sistemato su una fiammella regolabile che si può portare in tavola.

Attenzione: se dividete la fondue con degli amici svizzeri, state attenti a non lasciar cadere il pezzo di pane nel formaggio altrimenti vi costringeranno a pagar pegno! Conformemente alle tradizioni democratiche svizzere ai vostri commensali spetterà decidere il tipo di punizione. Se, per esempio, state cenando in uno chalet di montagna, aspettatevi di dover fare un giro in giardino a piedi nudi nella neve…

La fondue è un piatto ideale per l’inverno, ma piuttosto pesante, per questo viene accompagnato con vino bianco e tè caldo.

Ingredienti: x 4 persone 
600
grammi di Pane, tagliato in cubetti di 2-3 cm
1
Spicchio di aglio
0.3
litro di Vino bianco, secco
3
cucchiai da tè di Amido di mais
400
grammi di Vacherin Fribourgeois
400
grammi di Gruviera
5
centilitri di Kirsch
1
pizzico di Pepe nero

Procedimento:

  • Grattuggiare o affettare il formaggio in piccoli pezzi.
  • Pelare e schiacciare lo spicchio di aglio sul fondo del caquelon.
  • Sciogliere l’amido di mais nel kirsch.
  • Versare il vino nel caquelon, aggiungere il formaggio e scaldare il tutto a fuoco lento senza cessare di rimestare con l’aiuto di una spatola in legno, fino a che la miscela raggiunge il punto di ebollizione.
  • Aggiungere il legante al kirsch e pepare secondo il gusto.
  • Sistemare il caquelon su una fiammella per mantenere la fondue in temperatura. Con una lunga forchetta per fondue immergere rigirando i pezzetti di pane nel formaggio fuso. È importante mescolare la fondue di tanto in tanto per evitare che attacchi.