22 agosto 2016

Zenzero candito


Cucina Internazionale:Italia ITALIA
Sapete quanto fa bene mangiare lo zenzero? Io lo uso spesso, mi piace sia candito che fresco, per insaporire le mie ricette.
Se fate una rapida ricerca capirete le mille virtù di questa radice, stimola la digestione, è antinfiammatorio, antiossidante, anti nausea. Ho provato a farlo candito, mangiarne una fettina ogni tanto mi da la carica lasciando un fresco aroma in bocca. La ricetta che segue è un po’ lunga ma è quella che, secondo i miei gusti, da il risultato migliore, raggiungendo il giusto equilibrio.

Ingredienti: x 4 persone 
500
grammi di Zenzero
350
grammi di Zucchero
75
grammi di Acqua

Procedimento:

  • Pulite lo zenzero aiutandovi con un pelapatate, tagliate a rondelle e mettete in una ciotola di acqua fredda risciacquando bene. 
  • Riempite una pentola con abbondante acqua e versate lo zenzero, fate bollire per 20 minuti. Scolate e buttate l’acqua di cottura, riempite nuovamente la pentola di acqua e versate lo zenzero, fate bollire ancora per 20 minuti. Ripetete questa operazione un’altra volta per un totale di 3 volte. 
  • Scolate e lasciate raffreddare le fettine di zenzero. Pesatelo, il mio pesava 350 g e pesate lo zucchero in uguale quantità. 
  • Versare in una padella lo zucchero e l’acqua e fate sciogliere lentamente, versate le fettine di zenzero e fate sobbollire lentamente mescolando ogni tanto. 
  • Dopo circa 40 minuti lo zucchero inizierà ad avere la consistenza di uno sciroppo, ora dovete togliere le fettine di zenzero prima che arrivino a caramellarsi. 
  • Scolate bene e disponete su una teglia coperta di carta da forno, volendo potete tamponare un po’ con della carta da cucina per eliminare lo zucchero in eccesso. 
  • Lasciate raffreddare bene. Si conserva in un barattolo di vetro.