22 agosto 2016

Troccoli con fonduta di caciocavallo e funghi cardoncelli


Cucina Internazionale:Italia ITALIA
I troccoli sono un tipo di pasta tipica pugliese, una specie di spaghettoni quadrati,
preparati solo con semola di grano duro e acqua, che prendono il nome dall'attrezzo che si utilizza per tagliarli. Questo attrezzo, chiamato troccolaturo, è uno speciale mattarello tagliapasta munito di lame circolari. La pasta viene prima stesa con il mattarello normale a uno spessore di 2 mm poi viene tagliata con il troccolaturo.
Il condimento, che viene ben trattenuto da questa pasta dalla superficie ruvida, è stato preparato con una fonduta di caciocavallo poco stagionato e funghi cardoncelli saltati in padella con uno spicchio di aglio.

Ingredienti: x 4 persone 
350
grammi di Pasta, troccoli
300
millilitri di Panna, fresca
200
grammi di Caciocavallo
20
grammi di Burro
10
grammi di Farina
1
cucchiaio da tè di Parmigiano Reggiano, grattugiato
150
grammi di Funghi, Cardoncelli
20
millilitri di Olio extravergine d'oliva (EVO)
1
Spicchio di aglio
10
grammi di Pistacchi tostati, tritati
5
grammi di Sale

Procedimento:

  • Lavate i funghi, tagliateli a pezzi piccoli e saltateli in padella con l'olio, lo spicchio di aglio e il sale.
  • Nel frattempo preparate la fonduta. 
  • Grattugiate il caciocavallo con una grattugia a fori larghi. In una casseruola fate sciogliere il burro, unite la farina, la panna a filo e il parmigiano. Fate cuocere mescolando con una frusta per pochi minuti. Togliete la casseruola dalla fiamma, unite il caciocavallo e mescolate con una frusta fino a farlo fondere. 
  • Mantenete la fonduta al caldo mescolando di tanto in tanto.
  • Cuocete i troccoli in abbondante acqua salata, scolateli al dente, conditeli con la fonduta e i funghi, disponete nei piatti e cospargete con i pistacchi tritati.