25 agosto 2016

Tajarin ''ai 30 rossi'' con burro, tartufo bianco e porcini disidratati


Cucina Internazionale:Italia ITALIA








Un piatto tradizionale, che ci riporta all'infanzia con la pasta fatta in casa. Pochi ingredienti,
freschi, semplici ma al tempo stesso preziosi, come il tartufo bianco d'Alba.

Ugo Alciati - Chef Ambassador
Ingredienti: x 8 persone 
400
grammi di Tuorlo d'uovo
500
grammi di Farina, Tipo
100
grammi di Burro, fresco
30
grammi di Tartufo bianco, d'Alba
2
Funghi porcini, freschi

Procedimento:
  • Per i tajarin: impastare la farina con i tuorli e stendere l’impasto in fogli dello spessore di un millimetro circa. Lasciarli asciugare per circa 15 minuti e poi passarli nell'apposita trafila per tajarin. In alternativa, se si preferisce, tagliarli a mano. Lasciarli in un luogo fresco a seccare per almeno 3-4 ore. 
  • Per il condimento burro e tartufo: tritare finemente al coltello il tartufo bianco e mescolarlo insieme al burro ammorbidito. 
  • Per i porcini disidratati: pulire i due porcini e, dopo averli affettati finemente con l’aiuto di una mandolina, stenderli su carta da forno e farli seccare dolcemente in forno a una temperatura massima di 50°C, fino alla completa disidratazione. 
  • Cuocere i tajarin in acqua salata per 4 minuti circa e scolarli, lasciando pressappoco 2 cucchiai di acqua di cottura. Aggiungere il condimento a base di burro e tartufo bianco e saltare il tutto, creando un’emulsione. Servire i tajarin decorandoli con le fettine di porcini disidratati. 
  • Fonte Qui