22 agosto 2016

Raviole alla Mostarda Bolognese


Cucina Internazionale:Italia ITALIA
Questa ricetta è una ricetta tradizionale tipica della città di Bologna. Rappresenta la colazione di casa ed è un dolce ricordo per moltissimi bambini. 
Un impasto particolarmente semplice e veloce da realizzare lo rendono ideale per la colazione di tutti i giorni. La ricetta tradizionale prevede l'utilizzo della Mostarda Bolognese, una marmellata a base di mele cotogne, prugne, arancio e diversi altri ingredienti che le danno un gusto pungente molto caratteristico e che si sposa benissimo con la dolcezza dell'impasto che la racchiude. Le raviole sono adatte per essere farcite anche con crema gianduja e con qualsiasi marmellata, purché consistente e resistente all'alta temperatura del forno.

Ingredienti: x 4 persone 
500
grammi di Farina
120
grammi di Zucchero
1
Lievito per dolci
3
Uova
350
grammi di Mostarda bolognese

Procedimento:

  • In una ciotola mescolate le polveri: lo zucchero, il lievito e la farina. Ricavate al centro uno spazio (come un piccolo cratere) e rompete al suo interno le uova. Sbattete leggermente le uova con una forchetta, aggiungete il burro fuso e mescolate ancora fino ad amalgamare le uova e il burro. Cominciate poi ad incorporare la farina dai lati verso il centro e procedete fino ad ottenere un impasto omogeneo. 
  • Accendete il forno e preriscaldate a 180°C. Dividete l’impasto in 4 parti, avvolgetene 3 in pellicola alimentare e stendete con il mattarello la rimanente fino a uno spessore di circa mezzo centimetro. Aiutandovi con un coppapasta o un bicchiere, ricavate dei cerchi dalla pasta, ponete al centro di ogni cerchio mezzo cucchiaino di marmellata e ripiegate il cerchio a metà formando una mezza luna. Ripetete l’operazione con il resto dell’impasto e via via cuocete le raviole in forno caldo fino a quando saranno leggermente dorate sotto. La superficie superiore deve rimanere chiara. Se vi piace un aspetto più lucido e dorato potete spennellare con uovo sbattuto e latte prima di infornare.