24 agosto 2016

Pappardelle all'aglio e rosmarino con ragù di coniglio


Cucina Internazionale:Italia ITALIA






Un primo piatto tradizionale, rustico e delicato al tempo stesso.

Ingredienti: x 4 persone 
3
Uova
150
grammi di Farina
150
grammi di Farina di grano duro o semola
5
Rosmarino, fresco in rametti
4
cucchiai da tavola di Olio extravergine d'oliva (EVO)
2
Spicchio di aglio, sbucciato e privato dell'anima
400
grammi di Coniglio, carne macinata
100
grammi di Carne macinata di vitello
150
grammi di Carne macinata di agnello
30
grammi di Pancetta (tesa), non affumicata
2
Carote, piccole, pelate
1
Sedano, costola
1
Cipolle, di Tropea piccola, sbucciata
250
milligrammi di Vino bianco, secco
250
millilitri di Brodo di manzo, quanto basta
2
prese di Sale
2
pizzichi di Pepe nero, macinato al momento
30
grammi di Burro
4
cucchiai da tavola di Pecorino, di Amatrice, grattugiato

Procedimento:

  1. Preparate le pappardelle: formate una fontana con le due farine mescolate, formate un incavo al centro nel quale romperete le uova. Unite un pizzico di sale, 1 cucchiaio d'olio, gli aghi di 3 rametti di rosmarino e uno spicchio d'aglio tritati molto finemente. Mescolate prima con una forchetta amalgamando dai lati la farina, poi iniziate ad impastare con le mani fino ad ottenere un panetto morbido e liscio.
  2. Avvolgetelo con pellicola trasparente e fatelo riposare.
  3. Dividete l'impasto in due o più parti e stendetelo con il matterello su una spianatoia infarinata. Ritagliatelo con una rotella dentata formando delle pappardelle larghe circa 2 cm. Spolveratele molto bene con della farina di semola rimacinata di grano duro e tenetele da parte. 
  4. Nel frattempo, preparate il ragù: tritate finemente la pancetta privata della cotenna, pelate e tritate finemente sedano, carote e cipolla.
  5. Rosolate con 3 cucchiai d'olio le carni miste insieme alla pancetta. Quando saranno ben rosolate, unite gli odori e lo spicchio d'aglio insieme ai rametti interi di rosmarino. Fate insaporire per qualche minuto, quindi sfumate con il vino bianco e fatelo evaporare completamente.
  6. Regolate di sale e pepe e proseguite la cottura con un coperchio per circa 35 minuti, aggiungendo quando necessario un po' di brodo di carne perché il sugo si mantenga morbido (resta ovviamente un po' più asciutto di un ragù tradizionale con il pomodoro).
  7. Fate cuocere la pasta e scolatela al dente. Mettetela in un tegame con il burro e il ragù e fatela mantecare a fiamma bassissima mescolandola delicatamente, finché il sughino non avrà avvolto bene le pappardelle. Unite il formaggio grattugiato fuori dal fuoco, mescolate bene e servite. Se volete, aggiungete dell'altro pecorino direttamente sul piatto finito.