24 agosto 2016

Fettuccine nere con limone e bottarga di muggine


Cucina Internazionale:Italia ITALIA







Un primo piatto che esalta tutto il sapore della bottarga sarda, accompagnato da un sentore di limone e finocchietto selvatico.
In commercio troviamo delle ottime fettuccine al nero di seppia già pronte ma se ci si vuole cimentare nel preparare la sfoglia da sé allora le dosi per creare questa pasta nera sono: per ogni 100 g di farina una vescichetta di nero di seppia. Dare un tocco di colore e sapore alla pasta preparata in casa è divertente e semplice nonché di grande effetto scenico. È sufficiente in generale aggiungere un ingrediente o due all'impasto base. Ad esempio, per una pasta arancione, ad ogni 100 g di farina aggiungeremo 50 g di carote cotte al vapore, schiacciate e poi frullate con 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Per una pasta rossa invece aggiungeremo 1-2 cucchiai di concentrato di pomodoro e così via. Concentriamoci su questa delizia del palato preparata con la bottarga sarda, una specialità dall'aroma pulito di mare “stagionato”, dal sapore intenso e dolce, con la nota salina in evidenza ma rotondo ed equilibrato. 
Ingredienti: x 4 persone 
400
grammi di Pasta all'uovo, fettuccine al nero di seppia
100
grammi di Bottarga, di muggine
3
Spicchio di aglio
5
cucchiai da tavola di Olio extravergine d'oliva (EVO)
1
Limone
10
grammi di Sale

Procedimento:

  1. Laviamo il limone e con l’apposito attrezzo (riga limoni) ricaviamo delle zeste. In una padella ampia facciamo soffriggere l’aglio in camicia (schiacciato e non pulito dal suo involucro), giusto per aromatizzare l’olio extravergine d’oliva e uniamo anche le zeste di limone. Una volta rosolato il tutto eliminiamo l’aglio e spegniamo il fuoco.
  2. Nel frattempo cuociamo le fettuccine in abbondante acqua salata, scoliamole al dente e saltiamole nella padella con il condimento precedentemente preparato aggiungendo un po’ di bottarga fresca grattugiata. Se il condimento risultasse troppo asciutto versiamo qualche cucchiaio di acqua di cottura. Impiattiamo formando dei nidi di pasta, spolveriamo con dell’altra bottarga grattugiata e decoriamo con delle foglioline di finocchietto selvatico.