28 luglio 2016

Zuff


Cucina Internazionale:Italia ITALIA
Questa ricetta è un classico delle campagne del Friuli. Un tempo le zucche venivano seminate tra i filari delle piante di mais.
La loro coltivazione, iniziata contemporaneamente dopo la scoperta dell’America, integrava felicemente lo sfruttamento del campo, giungendo a maturazione nello stesso periodo. Le zucche in consociazione con gli stessi filari del mais sono rotonde, piccole e verde scuro. Maturano con una polpa gialla tendente all'arancione molto farinosa e dolce. Con queste premesse penso sia stato facile pensare di abbinare i due prodotti e creare lo ''zuff''. Questa crema che ha la consistenza di una polentina, veniva consumata nella mia famiglia per colazione. Era un modo per preparare gli uomini al lavoro nei campi, con qualcosa di caldo e dolce, in particolare con l’inizio dei primi freddi.
Mio padre amava moltissimo lo ''zuff'' che mia nonna preparava quasi ogni mattina a partire da novembre e sino a quando trovava zucche nel magazzino vicino alla stalla. Lo mangiava bollente accompagnato da un mestolo di latte appena munto.
A ogni colazione il primo cucchiaio lo assaporava lentamente per gustarne tutta la fragranza, allo stesso modo in cui i sommeliers definiscono il vino. Poi commentava la dolcezza della zucca e i retrogusti che potevano essere di castagna (a suo giudizio la migliore) o di mandorla. Se il retrogusto era di cetriolo la zucca non era buona. Leggeva in quel semplice piatto la correttezza del suo lavoro: se aveva sparso il concime giusto, se aveva irrigato al momento opportuno e ricavava quindi indicazioni per l’annata agraria successiva.

Ingredienti: x 4 persone 
600
grammi di Zucca gialla, Pulita e tagliata a piccoli pezzi
125
grammi di Farina di mais bianco
40
grammi di Farina di grano tenero
250
millilitri di Latte intero
1.5
litri di Acqua
3
grammi di Salvia
5
grammi di Sale

Procedimento:

  • Mettere la zucca in una pentola a bordi alti con l’acqua, il sale, le foglie di salvia e far bollire a recipiente coperto sino a quando la zucca, premendo con una forchetta, si spappola.
  • Appena cotta, togliere la salvia e schiacciarla per bene con la forchetta.
  • Mescolare le due farine e versarle a pioggia dentro la pentola, sbattendo con una frusta per non creare grumi.
  • Abbassare il fuoco al minimo, continuare la cottura per circa 40 minuti, mescolando per evitare che la preparazione si "attacchi" al fondo della pentola.
  • Servire caldo nelle fondine, con un piccolo mestolo di latte freddo.