28 luglio 2016

Trecce integrali con confettura di fichi alle mandorle vaniglia e Brandy


Cucina Internazionale:Italia ITALIA
Le trecce integrali sono delle soffici brioche a lievitazione naturale che racchiudono al loro interno una golosa confettura di fichi.
In Italia ha grande importanza la prima colazione, che è tradizionalmente basata sui prodotti da forno dolci e accompagnati dal classico cappuccino o tazzina di caffè. Queste soffici brioche, preparate con farina integrale, sono un ottimo modo per iniziare la giornata in maniera sana e nutriente. Con un po' di pazienza e con semplici passaggi riuscirete a sfornare delle ottime trecce mono porzione gustose e fragranti, come quelle del bar. 

Ingredienti: x 10 persone 
130
grammi di Lievito madre
283
grammi di Farina integrale
39
milligrammi di Acqua
39
milligrammi di Latte intero
85
grammi di Burro
75
grammi di Uova
55
grammi di Zucchero
1
pizzico di Sale
10
grammi di Mandorle tostate, a lamelle
1
cucchiaio da tavola di Zucchero a velo

Procedimento:

  • Iniziate dalla preparazione della pasta brioche. Nella ciotola della planetaria munita di gancio, ponete la pasta madre spezzettata assieme all'acqua e al latte (entrambi tiepidi) e lavorate fino a quando la pasta madre non si sarà sciolta. Unitevi quindi lo zucchero, la farina in tre volte, le uova e il sale. Fate amalgamare bene, quindi unite 55 g di burro, presi dal totale, a temperatura ambiente tagliato a cubetti poco alla volta, aggiungendo l’altro pezzettino di burro solo quando quello che avete aggiunto in precedenza si sarà incorporato bene all'impasto. Quando l’impasto avrà assunto una consistenza liscia e omogenea adagiatelo su una spianatoia, dategli la forma di una palla che porrete a lievitare in una ciotola leggermente unta d’olio coperta da pellicola in un luogo al riparo da correnti d’aria. Io ho utilizzato il forno spento fino al raddoppio, saranno necessarie almeno 4 ore.
  • Quando l’impasto sarà raddoppiato di volume, infarinate il vostro piano di lavoro e stendete l’impasto con un matterello formando un rettangolo. Ricavate dal rettangolo ottenuto, aiutandovi con un coltello ben affilato o con un taglia pasta, una decina di rettangoli di dimensioni uguali di circa 24 cm di lunghezza e 12 cm di larghezza.
  • Preparate  la farcitura. Sciogliete i 33 g di burro rimanenti in un pentolino sul fuoco a fiamma bassissima e spalmatelo con un pennellino sopra ciascun rettangolo di pasta brioche. Spalmatevi poi anche la marmellata di fichi, mandorle, vaniglia e Brandy, avendo l’accortezza di non spalmarla anche sui bordi del rettangoli, ma di tenervi ad una distanza di circa 2 cm dai bordi. A questo punto arrotolate ben stretto ogni rettangolo nel senso del lato più lungo in modo da formare un cilindro. Poi con un coltello ben affilato, partendo da una estremità e lasciando unita la parte iniziale, tagliate ciascun rettangolo in due. Intrecciate fra loro le due parti ottenute formando delle trecce e cercando di tenere la parte tagliata dell’impasto verso l’alto in modo che in cottura si formino i rilievi che decorano le trecce. In questa fase un po’ di confettura uscirà dalle trecce ma è normale, anzi renderà ancora più bella la superficie delle trecce una volta pronte.
  • Adagiate la trecce su una teglia rivestita di carta forno e lasciatele lievitare coperte da pellicola per altre 3/4 ore circa fino a che non saranno raddoppiate di volume.
  • Una volta lievitate nuovamente, cospargete la superficie di ciascuna treccia con delle mandorle a lamelle e infornate in forno preriscaldato a 180°C per circa 15/20 minuti. Una volta cotte sfornatele e fatele raffreddare completamente quindi spolveratele con dello zucchero a velo e servite.