20 luglio 2016

Struffoli


Cucina Internazionale:Italia ITALIA
Questi dolcetti sono dolci napoletani per eccellenza, eppure non sono stati i napoletani ad inventarli,
quanto piuttosto i greci che li hanno poi portati in terra partenopea.
Gli struffoli sono più buoni se preparati con un giorno o due di anticipo e, avvolti con un foglio di alluminio si conservano bene anche per una settimana. Sono molto decorativi anche preparati in porzioni singole: in questo caso si distribuiscono sui piatti da dessert e si modellano semplicemente a mucchietto.

Ingredienti: x 8 persone 
400
grammi di Farina, tipo 00
40
grammi di Burro
3
Uova
2
cucchiai da tavola di Rum, oppure grappa
3
cucchiai da tavola di Zucchero
1
Buccia di limone, grattugiata
1
Buccia d'arancia, grattugiata
1
pizzico di Sale
200
grammi di Miele, millefiori
2
cucchiai da tavola di Succo di limone
10
Ciliegie candite
2
Arancia candita
500
millilitri di Olio di semi per frittura

Procedimento:

  • Faccio fondere il burro e lo lascio raffreddare. Setaccio la farina in una ciotola ampia, faccio la fontana e ci metto le uova intere, un cucchiaio di zucchero, il liquore, il burro fuso, un pizzico di sale e le scorze grattugiate degli agrumi. Amalgamo un po’ con la forchetta, poi rovescio tutto sul tavolo infarinato e impasto per 4-5 minuti ottenendo una pasta di media consistenza. La raccolgo a palla, la sistemo in una ciotola che copro con un panno e la faccio riposare per 2 o 3 ore.
  • Stacco un pezzo di pasta e la rotolo sulla spianatoia infarinata molto leggermente, ricavando dei lunghi rotolini spessi quanto un dito mignolo. Li taglio a pezzetti di un cm scarso e li rotolo sulla spianatoia con le mani aperte per arrotondarli un po’ e, via via che sono pronti, li allargo su un panno.
  • Metto sul fuoco olio molto abbondante (almeno tre dita) e quando è moderatamente caldo (160-170°C), friggo poche palline di pasta alla volta e le scolo a color oro chiaro. Le passo su un doppio foglio di carta da cucina e proseguo con le altre.
  • Taglio a listarelle le scorze di arancia candite. Raccolgo il miele in una casseruola con 2 cucchiai di zucchero e 2 cucchiai di succo di limone e la metto sul fuoco con la fiamma al minimo in modo che inizi lentamente l’ebollizione. Mescolo e faccio sobbollire per qualche minuto prima di versare nella casseruola gli struffoli. Ritiro la casseruola dal fuoco e mescolo delicatamente per qualche minuto fino a quando le palline di pasta sono completamente rivestite.
  • Verso tutto il contenuto della casseruola in un largo piatto rotondo e modello gli struffoli a forma di ciambella. Decoro con le ciliegine e le listarelle di arancia.