19 luglio 2016

Pasta fillo fatta in casa


Cucina Internazionale:Italia ITALIA
La pasta fillo, o phyllo, dal greco con il significato di "foglia", è una varietà di pasta sfoglia preparata in sottilissimi fogli separati.

È caratterizzata da tempi di cottura ridottissimi: si utilizza fritta, o cotta in forno, per preparare i più variegati piatti di alta cucina anche in sostituzione l'involucro di involtini. La pasta fillo è delicata da lavorare, forse le prime volte non sarà proprio perfetta, ma niente paura è con l'esperienza che si migliora.

Ingredienti: x 10 fogli
150
grammi di Farina, tipo 0
50
grammi di Fecola di patate
100
millilitri di Acqua, calda
2
cucchiai da tavola di Olio extravergine d'oliva (EVO)
1
cucchiaio da tè di Sale

Procedimento:

  • L’ acqua deve essere bene calda, non tiepida, per la riuscita dell’ impasto della pasta fillo.
  • Dividete l’ impasto della pasta fillo in piccole palline, bagnate la superficie aiutati con un pennellino, coprite con uno straccio di cotone e lasciate riposare per circa 1 ora.
  • Trascorso il tempo necessario, stendete la pasta fillo con la macchina per la pasta (devono venire fogli sottilissimi).Potete fare quest’operazione anche con il mattarello (la pasta potrebbe risultare più spessa, ma va comunque bene ).Per lavorare la pasta fillo più facilmente, ungetevi le mani con un po' di olio.
  • Infarinate il piano da lavoro, adagiate i fogli di pasta fillo sulla farina e spennellateli con l’olio extravergine di oliva, un foglio alla volta e sovrapponete gli strati.
  • Se non utilizzate tutta la pasta fillo, potete anche congelarla.  Prendete dei fogli di carta da forno e spennellateli leggermente con l’olio extravergine d’oliva, adagiatevi sopra il foglio di pasta fillo, spennellate leggermente anche questo e avvolgetelo con tutta la carta da forno tipo rotolo.